La Parrocchia

La Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù è stata canonicamente eretta da Monsignor Sebastiano Briacca nel 1956 per il nascente quartiere dell’Altipiano. Il suo territorio venne smembrato da quello della storica parrocchia dei Santi Pietro e Paolo di Mondovì Breo. La chiesa parrocchiale fu iniziata nel febbraio del 1959, su progetto dell’architetto Monsignor Carlo Rulfo, e terminata nell’autunno del 1963. Venne consacrata dall’arcivescovo Monsignor Carlo Maccari il 25 aprile del 1964. La costruzione avvenne proprio mentre al Concilio Vaticano II si stava discutendo della riforma liturgica che prevedeva anche un nuovo assetto architettonico degli edifici ecclesiastici. Il parroco di allora, Monsignor Corrado Moretti la volle già ispirata alla riforma, con l’altare a mensa, l’ambone, la sede del presidente. La chiesa richiama l’impianto basilicale antico. In essa sono custodite alcune opere pregevoli: i tre altari di marmi pregiati, il tabernacolo di argento, oro, smalti e gemme, opera della Scuola “Beato Angelico” di Milano e le statue del Sacro Cuore e dell’Immacolata provenienti da Ortisei. Il 3 novembre 1985 sulla facciata della chiesa (ridisegnata insieme col campanile dall’architetto Lorenzo Bertone) venne inaugurato il grande mosaico realizzato da artigiani di Pietrasanta (Lucca) su cartone del pittore cebano Tanchi Michelotti. Il mosaico rappresenta la “Tempesta sedata” così com’è narrata nel Vangelo di Matteo.